Horror bancario, il cliente è solo un numero

di Roberto Casalena

buco neroIl cliente delle banche è ormai solo un numero. E dietro questo, non c’è una persona con cui poter dialogare, ma solo una entità da poter spremere al meglio. I prodotti bancari, sono generalmente tutti similari, dal momento che nel sistema bancario esiste da sempre un “cartello occulto”, dato che le differenze dei prodotti e dei costi sono pochissime. Quin­di, niente vera concorrenza. Ad esempio, se saltano una o più rate di un mutuo o prestito, scatta su­bito l’allarme rosso, anche di fronte a poche manciate di euro non pagati. Tra l’altro, è bene ricordare che nelle banche non esiste uno sportello clienti,a cui potersi rivolgere,, con dietro persone qualificate e competenti, con cui dialogare, e poter esporre ragioni e problemati­che. Solo Call Center del nulla. Nelle banche, dunque,il buon senso non esiste. Solo dictat, pignoramenti, per chi ha un’ipoteca sul­la casa, chiusura di conto corrente, e minacce da parte di società di recupero crediti ed una banda di avvocati assoldati, Prima, il cliente era quasi sempre perdente, ma ora, per fortuna,sembra che i giu­dici si siano svegliati dal letargo,e la musica sta cambiando a favore del correntista. I tassi usurai in prima linea, dove già alcune primarie banche hanno perso il pelo. Ed il mancato dialogo con le ban­che spiega perché ci siano tantissime sofferenze, che al loro superano i 200 miliardi di euro,. Crediti in sofferenza o deteriorati, che poi vengono ceduti a Bad Bank, od a società private di recupero cre­diti, con decurtazioni dell’80-90% , sul valore del credito incagliato, interessi compresi.

Ma ci chiediamo, non sarebbe meglio provare a cedere al creditore moroso lo sconto applicato, poi, alle società di recupero crediti? Troppo semplice? Certamente si. D’altronde qualcuno ci deve pur mangiare. Ed allora, non sarebbe il caso, che sulle sofferenze,si faccia una legge? Chi se ne dovreb­be occupare? I grillini, la Lega, o neanche loro? E Bankitalia ed Abi stanno a guardare.

Rate this post

(Visited 63 times, 1 visits today)

Comments

comments

l'ECONOMICO

L'Economico, il primo quotidiano Social Network, sviscera in anteprima notizie di sanità, economia, politica argomenti che i mass media oscurano. La testata è aggiornata, e presenta al suo interno un portale in grado di offrire servizi.

Lascia un commento