Un euro “zoppo” perché non cartaceo

Australia 1Un euro zoppo. Un dollaro ed una sterlina cartacei, ed un euro metallico. Dunque, l’unità di misura della cartamoneta della UE parte da 5 euro. E ciò è stato un grande errore nel progetto della costru­zione della moneta unica europea. Per l’Italia, poi, le cose sono andate ancor peggio, perché la gente era abituata a considerare la mo­neta metallica spiccioli, e così si è ritrovata con uno e due euro coniati, perciò non si è dato il giusto valore agli spiccioli, che tali non erano. E la conseguenza di inseguire la cartamoneta, con base 5 euro è stata che il valore unitario dell’euro è come se fosse stato portato al biglietto da 5. Di qui la risalita dei prezzi, che velocemente sono schizzati in alto. Certamente il cambio svantaggioso appli­cato alla Lira con l’euro, ha fatto il resto, mentre pensioni e costo lavoro rimanevano al palo. Ed Il mixage 5 euro di carta e concambio esoso è risultato esplosivo, a cui si è aggiunta, poi, la fase depressiva dell’economia. Infine, c’è da considerare la politica della rigidità dei bilanci voluta dalla Merkel, ed a cui Bruxelles si è allineata, che ha finito per rendere ancora più depresso lo sviluppo, con conseguenze disastrose sull’occupazione. E l’euro forte ha contribuito ancor più a frenare l’export, con conseguenze dannose per le imprese che esportano, e più in generale per tutti i prodot­ti, com­presi quelli dell’agricoltura. Per quanto riguarda i retroscena del perché 1 e 2 euro non siano stati stampati, invece che coniati, un alto dirigente di Bankitalia, qualche tempo fa, in una trasmissione televisiva, affermò che il pro­blema sarebbe stato quello della velocità di usura, e che i costi sarebbero stati elevati. Diciamo che quanto affermato risulterebbe falso, in quanto bastava usare la cartamoneta plastificata, come in Au­stralia, che ha una resistenza di almeno 10 volte superiore rispetto alla cartamoneta comune. Siamo ancora in tempo per provvedere? Tra l’altro, è bene ricordare che anche Londra ha acquistato mac­chinari dalla ditta italiana Cerutti, che già li fornisce all’Australia, per stampare i tagli da 1 e 5 ster­line plastifi­cate. E l’Europa?

di Roberto Casalena

Un euro “zoppo” perché non cartaceo
5 (100%) 1 vote

(Visited 57 times, 1 visits today)

Comments

comments

l'ECONOMICO

L'Economico, il primo quotidiano Social Network, sviscera in anteprima notizie di sanità, economia, politica argomenti che i mass media oscurano. La testata è aggiornata, e presenta al suo interno un portale in grado di offrire servizi.

Lascia un commento