Atlante al capezzale delle banche

atlante-al-capezzale-delle-banche

maxresdefault (2)Atlante, ultimo parto di Renzi per aiutare le banche a ricapitalizzarsi ed a cedere le sofferenze. Il Fondo, che sarà lanciato da Quaestio Capital Management, raccoglierà tra i 4-6 miliardi di euro ed avrà due obiettivi: 1) sottoscrivere gli aumenti di capitale delle banche “ arenate”, ad iniziare da Popolare Vicenza e Veneto Banca, a cui occorrono 2,7 miliardi di euro di nuove risorse ; 2)acquisizione di crediti deteriorati. Il 70% della dotazione del Fondo Atlante dovreb­be essere destinato alle ricapitalizzazioni delle banche,mentre il re­stante30% alla raccolta delle sofferenze. I sottoscrittori del Fondo Atlante sono per ora, Unicredit e San Paolo Intesa, con un miliardo ciascuno, Cdp con 400 milioni, Fondazioni con 500 milioni. Ma do­vrebbero entrare anche assicurazioni, altre banche e fondi di previ­denza, mentre Mediobanca si è già tirata fuori dall’operazione. Inol­tre, dagli ambienti governativi trapela l’indiscrezione che entro breve tempo verrà varato un decreto legge inerente la soluzione per i rim­borsi agli obbligazionisti delle quattro banche fallite (banca Etruria, Banca Marche, CariFerrara e CariChieti) dovrebbe essere inserita una norma per rendere più semplici e veloci le procedure per il re­cupero dei crediti, di qualsiasi natura essi siano, in modo tale che questi possano essere recuperati in tempi più certi e degli attuali. Certo è che il Fondo potrà essere una valida stampella per il siste­ma bancario, non certo la soluzione. Le banche, infatti, risultano an­cora troppo ingessate e non aperte al mercato ed a proporre idee alle esigenze del pubblico.

Quaestio Investments S.A., è una società di gestione lussembur­ghese autorizzata UCITS IV e regolata dalla Commission de Sur­veillance du Secteur Financier (CSSF), operante sotto il Chapter 15 della Legge lussemburghese del 17 dicembre 2010 sugli organismi di investimento collettivo del risparmio (OICR). Quaestio Investmen­ts S.A. ha ottenuto l’autorizzazione di Alternative Investment Fund Manager (AIFM) dalla CSSF, secondo il Chapter 2 della Legge lus­semburghese del 12 luglio 2013. Quaestio Investments S.A. è regi­strata presso il Luxembourg Trade and Companies Register con il numero B185759 e ha sede legale al 5, Allée Scheffer L-2520, Lus­semburgo. L’attività della società consiste nella gestione di due Fondi d’investimento lussemburghesi, il Quivis Capital Fund ed il Quaestio Capital Fund, entrambi registrati nella lista dei fondi d’investimento UCITS IV autorizzata dalla CSSF, e nella gestione del fondo d’investimento alternativo (Alternative Investment Fund: AIF), Quamvis S.C.A. SICAV-FIS. Il ruolo di Investment Manager è delegato a diversi gestori terzi, tra cui Quaestio Capital Management SRG S.p.A., mentre è in capo a Quaestio Investments S.A. l’attività di Risk Management per i fondi gestiti.

Rate this post

(Visited 212 times, 1 visits today)

Comments

comments

Lascia un commento