Caccia alle streghe: la Raggi al rogo

caccia-alle-streghe-la-raggi-al-rogo

castronibanner728x90Caccia alle streghe. L’inquisizione condanna la Raggi al rogo. Virginiascappa. Chi di hashtag ferisce di hashtag perisce. E’ la Raggi a far davvero paura. La candidata pentastelle, forte di un programma innovativo, e sospinta dal possente vento di cambiamento che soffia sui Sette Colli, snobba le provocazioni infantili. E’ vero, che gli esponenti del M5S non fanno bella mostra di sé nei salotti televisivi, ove si viene interrotti ad ogni pie’ sospinto da conduttori, ospiti spesso incompetenti ed invasati, o dall’irruzione degli spot pubblicitari, ma fanno sentire alta la loro voce sul web(strumento pressoché sconosciuto ai vetusti) o laddove vi sia possibilità concreta di esprimersi, altro che dictat di guru memoria. Il Pd e i sui vassalli, hanno iniziato a soffiare sulle pire di torquemadiana memoria.

1433408105_11330043_887084877996406_1648839559623182486_n-1728x800_cSignori; sì, perché i sondaggi, incluso il nostro, vedono la grillina sempre più vicina a tagliare il traguardo, e l’ansia sale. L’ultima, solo in ordine di tempo, è notizia di ieri, quando su Twitter è spuntato il cinguettio #Virginiascappa. L’impertinente regia è di Alfio Marchini, e la sua diffusione opera di esponenti Pd. Tutti a gridare “coniglio” alla “rea” di non essersi accasata presso la sede dell’Acer, innanzi ad una platea di soli costruttori, ad incassare i fischi di coloro che non gradirebbero modifiche al piano regolatore, per continuare imperterriti a speculare nella cementificazione selvaggia della città. A sparare a zero oltre al suddetto, anche e soprattutto lo staff del candidato Pd, Roberto Giachetti, col fido senatore Stefano Esposito a ruota. Laconica la replica della Raggi: “La realtà è tutt’altra, perché fino ad ora di confronti ce ne sono stati ma chi ha disertato è qualcun altro”. Intanto Alfio ha svoltato in un cul de sac a destra, e ospite della lista Storace ha voluto sottolineare: “Mio nonno diceva, Mussolini è stato una grande urbanista”. Suadente litania per le sorde orecchie degli astanti. Bertolaso, frattanto, entra a pieno titolo nella compagine di Marchini, girovagherà in camper le strade delle periferie a far questua per padroncino Alfio. Il sipario sugli intrallazzi romani, pian piano si sta sollevando. La fiaccola dei fuochi fatui è accesa.

Rate this post

(Visited 549 times, 1 visits today)

Comments

comments

Lascia un commento