Ultima spiaggia per Roma, assente dall’Europa

ultima-spiaggia-roma-assente-dalleuropa

castronibanner728x90Domenica è davvero l’ultima spiaggia per la città eterna, razziata dal sacco di mille false amministrazioni, sempre più colluse con la mala­vita organizzata. Nulla funziona, e mai ha funzionato. Immondizia, traffico, trasporti, Asl, degrado urbanistico ed ambientale, manuten­zione stradale, fanno di Roma il fanalino di coda delle capitali UE, nonostante l’esclusiva dote storica e artistica. Si è giunti a raschiare il barile. Malgrado i lamenti, sussiste un largo spicchio di cittadini che tuttora trova la maniera di riporre fiducia ai soliti noti, spesso aggregati, e bramosi di forzare i chiavistelli del Campidoglio, con qualsiasi mezzo lecito, o illecito che sia. Almeno per una volta, la massa astenuta, si destasse, e andasse a votare secondo coscien­za, senza vessillo di protesta, ma per condurre i romani direttamen­te nelle stanze dei bottoni.

Diciamo, ad onor del vero, che Ignazio Marino (ex sindaco romano Pd), esautorato per manifesta incapacità ge­stionale e decisionale, almeno ebbe faccia di svestire l’abito da par­lamentare, prima di partecipare alla corsa elettorale. Giachetti inve­ce se ne è ben guardato, figuriamoci! Resterà parlamentare, o si di­metterà, se diverrà sindaco o, soltanto consigliere in Campidoglio? S’apprende che Beppe Grillo non sarà di persona ad Ostia, alla chiusura della campagna elettorale della Raggi, andrà Luigi Di Maio; Gril­lo, ora è come l’Antitrust, sorveglia, solo, che ci sia il rispetto delle regole. Mossa l’onda, codesta ormai viaggia da sola, verso lidi cui approdare.

Ultima SpiaggiaQuesta è l’originale idea resa politica, non affaristica ad personam, ed assente dal popolo, che dovrebbe nel bene o nel male esser sovrano. È il momento topico, ora o mai più, il sistema vota se stes­so, Giachetti od un fac simile è identico. È una occasione colossale, forse irripetibile sul breve. Facciamoci l’un l’altro gli auguri che a passare sia il messaggio di rigenerazione delle acque, non la sta­gnazione che provoca il cancro.

Rate this post

(Visited 110 times, 1 visits today)

Comments

comments

Lascia un commento