Disoccupazione alle stelle, nessun diritto, e i robot ci sostituiranno

disoccupazione-okDisoccupazione. I diritti dei lavoratori sono sotto attacco in tutta Europa. Il futuro non è nero, di più. Se da un lato le Corporation si danno da fare per creare eserciti di precari senza diritti, dall’altra si stanno già attrezzando per farne a meno, e sostituirli con operai che non si lamentano, che lavorano a basso costo, non prenderanno mai la tessera di un Sindacato ovvero i robot, e sono già operativi. Fra 4 anni un operaio robot costerà all’ora la metà di un operaio europeo, e a questo punto immaginare cosa accadrà è semplice. Nei prossimi 10 anni nel settore della logistica si perderanno 1500000 di posti di lavoro nella sola Europa. Il capo della Multinazionale Foxconn nel 2014, ha deciso di acquistare un milione di robot. Tutte le grandi aziende del mondo stanno puntando sul mercato della robotica, ed entro il 2020 la robotica industriale varrà 40 miliardi di dollari, mentre quello di consumo toccherà i 39 miliardi tra 2 anni. Le amorevoli cure dei governi liberisti, che dovrebbero “sanare” il dissesto, stanno avendo pesantissime conseguenze sul mercato del lavoro. E tutto ciò mentre i cittadini sono chiamati a tirar fuori soldi ad oltranza, all’Austerity, ai sacrifici. Sembra che il nostro Paese non abbia assistito ad un’improvvisa crescita della disoccupazione concentrata in pochi mesi, come accaduto ad altri, ma il fenomeno si stia sviluppando in maniera più graduale. Ecco spiegato anche il perché delle rivolte in Spagna e Grecia. Sarà interessante scoprire fino a quali livelli la situazione sociale può tenere, prima della dissoluzione. Il 30%? Il 50? Perché ci si arriverà: nessuno tra i leader europei sembra minimamente interessato a risolvere il problema. Forse perché è squisitamente economico e non finanziario. I dati sulla disoccupazione in Italia diffusi oggi dall’Istat sono un bollettino di guerra! 1) Solo a luglio abbiamo perso 68 mila posti di lavoro indipendenti (una strage di professionisti e imprenditori) 2) Aumentano quelli che perdono le speranze di trovare un’occupazione +53 mila 3) 51 mila donne hanno perso il loro impiego e altre 52 mila hanno perso le speranze di trovarne uno. 4) Negli ultimi 12 mesi abbiamo perso 135 mila posti di lavoro tra i cittadini con meno di 50 anni e la disoccupazione giovanile sfiora di nuovo il 40% (la riforma Fornero miete altre vittime). Il Governo Renzi ha sperperato oltre 10 miliardi di euro per l’inutile quanto pericoloso Jobs Act; in Leggi che piacciono solo alla Germania e alla Banca Centrale Europea, che non ci permettono di fare investimenti a debito.

Rate this post

(Visited 191 times, 1 visits today)

Comments

comments

l'ECONOMICO

L'Economico, il primo quotidiano Social Network, sviscera in anteprima notizie di sanità, economia, politica argomenti che i mass media oscurano. La testata è aggiornata, e presenta al suo interno un portale in grado di offrire servizi.

Lascia un commento