I retroscena su Mattarella contro il popolo sovrano, ma i populisti scardinano le “Cariaditi” dalle poltrone

Possibile una collusione di Mattarella con i poteri forti? In particolare con i burocrati di Bruxelles, Merkel in testa.

di Roberto Casalena

Ma come, si forma a fatica e buona volontà un programma M5S e Lega, con tutte le difficoltà del caso, dove viene scritto, tra l’altro, la non uscita dall’Euro, ma solo una sostanziale e robusta discussione per poter rifondare una nuova Europa solidale, in linea con i popoli, e non con le gerarchie del nulla, in grado di poter assicurare più benessere a tutti, e Mattarella, Presidente della Repubblica, che fa? Cancella Savona quale ministro del Tesoro, solo perché euroscettico, e con un curriculum di tutto rispetto,, solo perché la Germania non vuole rompiscatole di italiani che vadano a battere i pugni sul tavolo, come, invece, dovevano essere fatto da molto tempo fa.
Ed allora , probabilmente, ci si ritrova di fronte ad una possibile collusione di Mattarella con i poteri forti, con i burocrati di Bruxelles, Merkel in testa,oltre che i poteri finanziari di mezzo mondo.
Tanto che il M5S era intenzionato a chiedere l’impichement.

Ed è già successo, con Leone , ex Presidente della Repubblica,che poi, gettò la spugna e diede le dimissioni.
Poi, Mattarella, ha nominato Cottarelli, e la storia ha indicato che fine ha fatto. Una comparsata.

Poi, elezioni scongiurate, perché stato indicato un altro nominativo, Tria, per il ministero del Tesoro.
E visto l’evolversi della situazione, sarebbe il caso che si cambiasse la costituzione, e che il Presidente della Repubblica sia eletto dal popolo sovrano, magari, anche con qualche potere in più.

E’ ora di finirla con vetusti Presidenti eletti da Cariaditi. Sia il popolo, come negli Usa, a giudicare chi deve salire al Colle.
Ora siamo nelle mani del Presidente dei partiti, altro che del popolo sovrano.
Dulcis in fundo: il Giappone ha il doppio del nostro debito, ma ha una moneta sovrana, e titoli di Stato venduti solo all’interno del Paese, cioé senza i gufi esteri, che se vogliono possono fare il bello e cattivo tempo., cioè far salire lo spread sui titoli di Stato.
Infatti, i tassi sui titoli giapponesi sono regolati solo dalla banca centrale.
Per cui, si vuole restare in Europa? Bene, ma si vada a ridiscutere tutto, compreso l’Euro. Ma no, secondo Mattarella,” imbalsamato”, non si può. E lo dice lui, ma non il popolo sovrano. Anche lui un burocrate di Bruxelles?Perché?

Perché si deve rimanere proni alla Germania, che cresce anche alla faccia dell’Italia, e che fa politica anche per conto nostro, senza averne l’autorizzazione. Infatti, la Germania vuol vivere di rendita, anche sulla pelle degli italiani, e Mattarella non consente che si possano andare a sbattere i pugni sui tavoli dei burocrati di Bruxelles. Cose da pazzi.

Allora, alla fine, meglio sarebbe varare una bella patrimoniale da 400 miliardi, e levarsi dalle balle tutti i titoli esteri, in modo tale che l’Italia possa volare più dell’Aquila germanica, e sbattersene dei burocrati del nulla, tra l’altro non votati da nessuno, ma che vanno a braccetto con tutto il mondo dell’alta finanza, fregandosene delle necessità reali dei popoli.

Rate this post

(Visited 108 times, 1 visits today)

Comments

comments

Lascia un commento