Occhio al Fisco,che ci prova

Si è chiesta la rottamazione bis, ed invece giungono tutte le cartelle senza stralcio, anche quelle scadute o cancellate.

di Roberto Casalena

Hai chiesto la rottamazione bis, ed il Fisco che fa ? Il furbetto. Invece di inviare la delibera sullo stralcio richiesto, ti notifica il totale dei pagamenti da fare, compresi quelli non dovuti, come per esempio il bollo auto non pagato entro il 2010, non dovuto, perché cancellato per legge. E questo sarebbe il Fisco di cui dovremmo fidarci ? Cosa fare di fronte all’arroganza fiscale? Non pagare, in attesa che giunga la delibera della richiesta di rottamazione,dovuta per legge. E se anche con la rottamazione approvata, non si fosse in grado di pagare, cosa fare ? Continuare a non pagare. Come? 1) la prima casa non è pignorabile mentre la seconda si ma solo superata la soglia dei €120000 eventualmente dovuti al Fisco 2) la vettura di proprietà può essere soggetta a ganasce fiscali, quindi occorre avere un’ auto intestata a terzi (leasing o altro) 3) Avere il conto corrente vuoto, in modo tale che non possa essere bloccato, il che significa che se il primo del mese giunge lo stipendio, o pensione, ritirare subito tutto, o in alternativa, se si ha uno scoperto di conto corrente, questo fa da frangiflutto, il tutto in attesa che tassino anche l’aria inquinata che respiriamo, o le mutande. Se non paghi te le togliamo. Alla faccia di quando Renzi, ex capo del governo, annunciò un’altra delle sue buffonate: “Chiudiamo Equitalia”, e si è visto come sono andate le cose, assorbita dal Fisco, ancor peggio. Ora si possono sequestrare anche conti correnti, pensioni e lavoro diretto. Il M5S quando si parlò della rottamazione fece spalluccia, alla faccia della difesa dei piccoli che non ce la fanno a giungere a fine mese. Quando andrete a votare, se lor signori si sbulloneranno dalle loro comode poltrone, ricordatevelo. E speriamo che il capo M5S torni presto a vendere noccioline e bevande negli stadi.

(Visited 41 times, 1 visits today)

Comments

comments

Lascia un commento