Le banche del “malaffare” salvate con i nostri soldi, e Bankitalia dov’era?

Intanto, Putin chiede al nostro Paese di non rimanere con la testa clinata con l’Europa. “ Pronti ad accogliere l’Italia”, ed il nostro “ Movimento politico Ribelli e Programmi”, propone 200 mld strutturali annui in più.

Di Roberto Casalena

Mentre troppe banche sono “saltate”, ed altre hanno subito interventi statali( cioè i nostri soldi), Bankitalia dov’era?

Perché, stando al Governatore Visco, i controlli sarebbero stati effettuati.Già, come quelli del ponte di Genova crollato?

Ma , forse, Bankitalia era occupata ad altro, come per esempio a vendere circa 40 miliardi di euro in lingotti d’oro, in suo possesso, che però,almeno teoricamente,dovrebbero essere degli italiani.

E invece no,i lingotti della Banca centrale ( erano circa 120 miliardi ora scesi ad 80)apparterrebbero a chi la controlla , cioè istituti di credito ed assicurazioni. E con i soldi incassati la banca centrale può utilizzarli come meglio crede, cioè in investimenti più remunerativi, e che generano utili, che poi si riverberanno sugli azioniti.

Oltre un anno fa, Borghesio ( Lega),presentò una proposta di legge per ridare l’oro di Bankitalia agli italiani, ma la pdl è rimasta sotto la polvere delle numerose proposte che giacciono nelle commissioni preposte, e che il governo non ha mai avuto intenzione di rispolverare, sostenendo sempre ,però, che la coperta è corta, in modo tale da poter aumentare le tasse.

Ma come, ci si chiede, 40 miliardi non potevano essere spesi per lo sviluppo od altro, invece di lasciarli nel ventre delle banche? E nel frattempo, Grillo ed il suo scudiero Di Maio, dov’erano?

E gli italiani, almeno coloro che hanno “ cum granum salis” si sono rotti le balle delle chiacchiere e degli “imbullonati” alle poltrone, mentre i fatti stanno a zero.

Ed intanto Putin, nella conferenza stampa di oggi ( 2 Gennaio) dichiara che l’Italia non deve temere l’Europa e che non ha bisogno di inginocchiarsi: “ Se decidesse di uscire dall’Europa, non rimarrebbe sola.( una dichiarazione d’amore verso Salvini).La Russia sarebbe disposta ad accoglierla a braccia aperte”. E Poi ha concluso:”L’Italia vive in un clima di sudditanza invisibile, imposta da un Governo troppo mite, ma potenzialmente rappresenta la terza potenza mondiale, grazie anche alle sue riserve auree, ma nella realtà dei fatti è l’ultima ruota del carro. Se gli italiani aprissero gli occhi, il Paese potrebbe risollevarsi economicamente nel giro di un anno”.

Ecco, dunque, perchè,è nato il nostro “Movimento politico Ribelli e programmi”, con un programma strutturale da 200 miliardi annui.

Ma il governo continua sostenere che la coperta è corta, mentre Sardine e M5S, a braccetto con il Pd, predicano bene ma razzolano male.Tutti insieme appassionatamente, per il bene dell’Italia, usurpando il diritto al voto del Paese, ed alla fine rimarranno ibullonati nelle panchie di strada, insieme ai senza tetto.

(Visited 61 times, 1 visits today)

Comments

comments

Lascia un commento