A Roma le mascherine contro il virus non si trovano, e disinfestazioni in strada nulle

Intanto,al mercato rionale di Prati, Piazza dell’Unità,(Via Cola di Rienzo),è spuntato all’ingresso un cartello abusivo di divieto di ingresso senza mascherina. Ma la droga, invece, si trova.

Di Roberto Casalena

A Roma, mascherine anti- virus introvabili. Le ultime acquistate, con tanto di fila,le abbiamo trovate nella farmacia di Via Cola di Rienzo, angolo Via Tacito, le Ffp2 ed Ffp3, che proteggono veramente,al prezzo di 13 euro ciascuna, più Iva al 22%, cioè 16 euro ciascuna. Una follia.

Ora, uno stato serio ed un governo adeguato, avrebbero dovuto fornirle gratis, invece di farle acquistare, a prezzi da strozzinaggio, quando si riescono a trovare.

Ma accade anche che al mercato rionale di Piazza dell’Unità ( Via Cola di Rienzo), sia stato posto un cartellone all’ingresso, con su scritto:”

Vietato entrare senza mascherina”. Entriamo , ed un bifolco di una bancarella all’ingresso , di frutta e verdura, senza qualificarsi,ci viene incontro e dice che non possiamo entrare. Rispondiamo che il cartello è abusivo, in quanto privo di una qualsiasi norma di riferimento. Il soggetto in questione dice che sono stati i vigili urbani a dire di esporlo. Falso, perchè non c’è alcuna direttiva allegata.

E così, siamo entrati lo stesso, a brutto muso. Poi, uscendo, abbiamo provato a scattare una foto al cartellone, ma ci è stato impedito.

Per cui, alla fine, abbiamo chiesto ad una pattuglia dei carabinieri in strada di intervenire , per fare chiarezza sull’accaduto.

Intanto,nel mercato entra gente con mascherine “fantozziane”, di quelle che non proteggono un bel nulla, se non dalla polvere, ma al soggetto in questione non interessa nulla.

Dunque, basta entrare con una mascherina di carnevale, magari usata all’infinito, ed al bifolco va bene.

Intanto, però, la droga si trova ancora, nonostante i divieti di circolazione, e controlli stringenti.

Lo spiega Massimo Barra, fondatore di Villa Maraini-CRI, attualmente inviato speciale della Federazione Internazionale della CRI e Mezza Luna Rossa, ex Presidente della Croce Rossa Italiana, e poi di quella Internazionale, che cura da una vita la tossicodipendenza, e che a nostro avviso sarebbe meglio al posto del ministro attuale della Sanità, Speranza, che non è esperto del settore.

Infine, a Roma, si rischia di non poter leggere più i giornali, perché tantissime edicole hanno chiuso le serrande per paura del corona virus.

Come anche le tabaccherie, che in ordine sparso, chiudono ed aprono a loro piacimento.

Ed infine, non si trovano più i tagli da 5 e 10 euro, dal momento che i Bancomat non li forniscono, e le banche sono chiuse. E scarseggiano anche le monete da 1 e 2 euro. Un tabacchiere ci confessa che deve recarsi in chiesa con il cambio delle elemosine.

Intanto, le disinfestazioni nelle strade sono pari a zero, mentre la polizia municipale è sparita del tutto.

E Roma sarebbe la capitale d’Italia,guidata dalla sindaca Raggi, che ha fatto più danni che altro, e che si sarebbe dovuta dimettere da un pezzo, per incompetenza.

Ma dato che gli imbecilli sono di gran lunga superiori alla sparuta schiera di intelligenti, il risultato degli accadimenti è sotto gli occhi di tutti. Spazzatura fuori controllo, mezzi pubblici fatiscenti, per finire alla metro C bloccata per burocrazia.

E per concludere, una chicca. Come mai il Presidente del Consiglio, Conte, che avrebbe un bel da fare data la situazione attuale, ha avuto, invece, tempo da perdere per andare a far visita al Papa? Forse per una benedizione contro il visus dilagante, che non colpisca lui ed il suo governo?

(Visited 164 times, 1 visits today)

Comments

comments

l'ECONOMICO

L'Economico, il primo quotidiano Social Network, sviscera in anteprima notizie di sanità, economia, politica argomenti che i mass media oscurano. La testata è aggiornata, e presenta al suo interno un portale in grado di offrire servizi.

Lascia un commento