Vai a…
L'Economicosu Google+L'Economico on LinkedInL'Economico on TumblrL'Economico on PinterestRSS Feed

21/02/2017

Banche

Mediobanca da horror. L’ex salotto buono del capitalismo italiano non è più credibile

Altro che salotto buono del capitalismo italiano. Nel 2016 Mediobanca ha collezionato solo cocenti sconfitte che ne hanno fatto precipitare la credibilità e ulteriormente compromesso il ruolo nella finanza italiana. L’ultima delusione è venuta da Siena dove Mediobanca era advisor del Monte dei Paschi insieme a JP Morgan per l’aumento di capitale da 5 miliardi.

Ricapitalizzazione Unicredit: silenzi, sospetti, e poche garanzie. Un flop annunciato

Nulla trapela sulle reali intenzioni delle banche che assistono Unicredit nella ricapitalizzazione da 13 miliardi. Si sa solo che le Fondazioni bancarie italiane  detentrici di circa il 9% del capitale, scenderanno al 5-6%. E se gettano la spugna loro, qualche valido motivo ci sarà pure. I principali azionisti di Unicredit sono: 1. Capital Research and

Il governo col decreto salvabanche finanzia il Golf. Schiaffo ai terremotati

Il governo finanzia Golf e salva banche. Nessun meccanismo di compensazione per chi ha acquistato obbligazioni subordinate di una banca soggetta a ricapitalizzazione precauzionale dopo il 1° gennaio 2016, data di entrata in vigore del bail-in. Lo prevede una bozza di emendamento al dl salva banche (237/2016).Tali eventi devono pertanto infondere nella collettività dei piccoli

L’Oro di Bankitalia non è più del popolo italiano. Un furto da 120 mld. Ecco i responsabili

Ancor oggi, nel 2017, non si sa dove sia finito l’oro di Bankitalia, valore stimato circa 120 miliardi di euro, pari a 2541 tonnellate, una goccia rispetto a quello posseduto dallo Stato Vaticano, 60.350 tonnellate, primo al mondo, quasi 8 volte quello posseduto dagli Usa. Avete capito bene? Ma non compare nemmeno nelle classifiche dei

A colpi di tassi usurai e mutui truffa, IntesaSanPaolo tenta la scalata a Generali

Così fan tutte. Pluricondanne al sistema bancario italiano, reo di usare tassi usurai su prestiti, e truffare sui mutui concessi. Non stiamo qui a elencare tutte le condanne già passate in giudicato, oltre quelle in fieri. Ci vorrebbe una intera enciclopedia. Elio Lannutti, Presidente di Adusbef denuncia che la maggior parte dei prestiti, e mutui

Tragedia Banca Carige. Titoli quasi azzerati. I risparmi di una vita razziati. Incombe il bail in

Tragedia. Oggi analizziamo il titolo azionario, banca Carige, perché la situazione di prezzo non fa presagire nulla di buono. Il titolo ha perso ancora molto in borsa andando a fare nuovi minimi storici assoluti. La società, in relazione al forte crollo dei prezzi, ha affermato che non ci sono ragioni di tale discesa, che di

Abisso Poste. Prodotti carta straccia, e l’inganno sui prestiti. Clienti sull’orlo del baratro

Abisso. Poste si sta impegnando a fondo per esser fuori dal mercato. Ormai, la Spa si sta lentamente ritirando dal mondo della distribuzione, tant’è che numerose società private hanno ottenuto appalti nel settore che prima erano di competenza esclusiva di Poste italiane, da parte di primarie società, a partire da quelle energetiche, per la consegna

Tangenti, appropriazione su c/c, e titoli tossici per far fallire Divania. Unicredit condannata

Tangenti. Unicredit ancora sulla scena, appena si aprono i tendoni,  fuoriesce una losca commedia all’italiana, tra malaffare, corruzione, appropriazione indebita, e parcelle astronomiche pagate ai Ctu, che fanno parte dello staff della banca, quindi in conflitto di interessi. Raccontiamo il caso di Divania, azienda leader nel settore dei salotti, con 430 dipendenti, costretta a chiudere

Unicredit strozzina, e strangolaziende. Le pluricondanne milionarie

Unicredit attacca l’Economico, fa lo spaventapasseri, intima il taglio di due articoli, a detta dell’ufficio stampa, lesivi dell’immagine della banca, senza però inviare alcuna rettifica a quanto da noi asserito. Il  pensiero, si sa, è libero, e gli editoriali non sarebbero tali se così non fosse.  Ma dei terremoti che scuotono le fondamenta della banca,

Unicredit minaccia, e censura la stampa libera. Aumento di capitale virtuale. I retroscena

Unicredit fa la voce grossa, e il censore, ma senza dati reali da contestare. ll comunicato stampa inviatoci in pesante ritardo, solo a seguito di due articoli da noi pubblicati di cui si è pretesa la rimozione, nei quali si evidenziavano le serie difficoltà del varo dell’aumento di capitale di 13 miliardi richiesti dall’Eurozona. Aumento,

Post più vecchi››