Vai a…
L'Economicosu Google+L'Economico on LinkedInL'Economico on TumblrL'Economico on PinterestRSS Feed

21/02/2017

Fisco

Fisco. Sei in difetto? Pignoramento stipendio, pensione, e casa, rapido e senza preavviso

Fisco. Più poteri di indagine contro chi non paga: sono queste le conseguenze dell’ultimo decreto fiscale da poco approvato dal Governo. La normativa riforma, tra le tante materie, anche la riscossione dei tributi erariali tra cui, persino, il bollo auto. Novità che portano a ridefinire la risposta all’antico e assillante quesito di molti contribuenti «Che

Accertamenti non si scappa, dopo Equitalia arriva l’Inps

Accertamenti fiscali. Non si scappa: se il reddito dichiarato è sbagliato per difetto, dopo l’accertamento dell’Agenzia delle Entrate bisognerà porre l’altra guancia all’Inps. Perché sui redditi omessi e/o evasi potrebbero essere dovuti anche dei contributi all’Istituto di previdenza sociale. L’Inps lo spiega in una circolare in cui mette in chiaro gli effetti e le modalità

Equitalia è morta, viva Equitalia! Prescrizione per molti contribuenti

equitalia-morta-viva-equitalia Equitalia è morta, viva Equitalia! L’addio ad Equitalia entro la fine dell’anno sembra cosa ormai fatta: al suo posto dovrebbe nascere un dipartimento interno all’Agenzia delle Entrate che riscuoterà i crediti non solo della stessa Agenzia, ma anche delle altre pubbliche amministrazioni (ad esempio Inps, Inail, ecc.). Si chiamerà Equientrate e il nome rispecchia

Clamoroso: bollo auto in bolletta luce, o aumento prezzo carburanti

clamoroso-bollo-auto-bolletta Clamoroso: bollo auto nella bolletta elettrica. Dopo la stangata di caricare il canone Rai sulla bolletta energetica, senza possibilità di ricorso, nemmeno chiedendo il blocco canali Rai. Renzi pur di far cassa certa, sarebbe all’opera per inserire l’odiata imposta in bolletta. Questo avviene dopo i ripetuti annunci, a solo scopo propagandistico, di eliminare la

Esenzione canone Rai: ecco chi ne ha pieno diritto

esenzione-canone-rai-diritto Esenzione canone Rai. L’Agenzia delle Entrate ha identificato tre casi particolari di esonero dal canone Rai. Il primo riguarda i contribuenti titolari di un’utenza elettrica per uso domestico residenziale che non possiedono alcun apparecchio tv. Nel modulo, disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dovranno indicare che in nessuna delle abitazioni dov’è attivata l’utenza intestata

Redditometro illegale: tutti gli accertamenti fiscali sono nulli

redditometro-illegale-accertamenti-nulli Redditometro illegale. L’Agenzia delle Entrate non può notificare l’accertamento in quanto i decreti ministeriali di attuazione e disciplina del redditometro sono illegittimi e nulli; il redditometro viola la privacy ed è discriminatorio. “Mazzata” per il redditometro, lo strumento utilizzato dall’Agenzia delle Entrate per accertare il volume delle spese del contribuente e, dopo averlo confrontato

Sigilli a Equitalia, molti nodi da sciogliere, ma nulla cambia

sigilli-equitalia-nulla-cambia Sigilli ad Equitalia entro l’anno; li pone Renzi. Ci si chiede se a fini propagandistici (referendum costituzionale e forte calo di credibili­tà), o nel tentativo di continuare a proporsi unico paladino del rifor­mismo. Si dirà, una bella ed agognata notizia, per coloro, tanti, che non ce la fanno nevvero ad arrivare al 20 del

Suggerimenti legali per evitare di pagare Equitalia

suggerimenti-legali-evitare-equitalia Suggerimenti legali per evitare di pagare Equitalia. Si lamenta op­pressione fiscale, imposte salate spalmate su ogni bene primario e non, ma di tutta risposta impavidi si concede voto ad incapaci. Stra­no Paese l’Italia, dove a memoria storica, il nuovo ha sempre soffer­to ad emergere. Ora, all’appello manca il tri­buto sull’aria per giunta inquinata. Un

Comuni centro-sud: incassi record e nessun servizio

comuni-centro-sud-incassi-record I Comuni, in particolare quelli del centro-sud, incassano sugli immo­bili cifre ragguardevoli. Il record è stato infranto l’anno scorso, 21,3 mi­liardi rispetto all’Ici del 2010 che consentì incassi per 9,6 miliardi. Secondo l’analisi di Infodata le imposte 2015 sugli immobili sono state pari a 43,9 miliardi, il 2,7% del Pil, coprendo il 5,3% delle

Post più vecchi››