Vai a…
L'Economicosu Google+L'Economico on LinkedInL'Economico on TumblrL'Economico on PinterestRSS Feed

20/01/2017

Politica

Creditopoli: la “bufera” che spazzerà via la II Repubblica

Sta per partire una nuova bufera giudiziaria e politica: Creditopoli. Pronti a sbattere in prima pagina i nomi di coloro che non hanno restituito i prestiti ricevuti dalle banche salvate dallo Stato, Mps in primo luogo. Anche Tangentopoli cominciò così, nel 1992, con la sottovalutazione dell’odio accumulato contro il sistema di potere dalla Democrazia cristiana

Euroexit: referendum incostituzionale. Ecco le uniche soluzioni percorribili

Euroexit. Molti sono i sostenitori di un referendum per uscire dall’Euro, inclusi diversi politici di spicco. Ma la realtà è ben lontana. I Trattati Europei individuano chiaramente all’art.50 del TUE il percorso di uscita di uno Stato dall’Unione Europea. Lo Stato deve comunicare la volontà di recedere mediante la notifica al Consiglio Europeo. Successivamente, si

Vogliono mettere il “bavaglio” al web: “E’ uno dei motori del populismo”. Ecco come

Vogliono imbavagliare il web. “In politica la post-verità è uno dei motori del populismo e una delle minacce alla nostra democrazia”. Per questo contro la diffusione delle false notizie serve una rete di organismi nazionali indipendenti, ma coordinata da Bruxelles e modellata sul sistema delle autorità per la tutela della concorrenza, capace di identificare le

Forti “pressioni” sulla Consulta per bocciare il referendum sull’Articolo 18

Forti pressioni, una “guerra” senza esclusione di colpi. Su una questione caldissima come l’ammissibilità del referendum della Cgil sull’articolo 18. E la Corte si divide tra Sciarra e Amato proprio come avvenne ad aprile del 2015, quando i giudici furono chiamati ad esprimersi sul ricorso contro il prelievo governativo sulle pensioni. Anche allora Silvana Sciarra,

PD vuole “pagare”, e rendere i contributi versati ai parlamentari, in cambio del voto anticipato

Pd. Andare a votare subito. Adesso. In primavera. Entro l’estate. In tv e sui giornali, politici tutti pronti a riempirsi la bocca con belle intenzioni “per ridar voce al popolo italiano”. Già. Peccato, però, che si andasse a votare prima dell’estate 2017, e in ogni caso prima della metà di settembre, il vitalizio degli onorevoli

SuperCosa Nostra e Magistratura: Il buco nero della criminalità

SuperCosa Nostra. C’è l’oscuro di mafia sull’asse Trapani-Palermo. Da queste parti, il triangolo mafia-politica-massoneria non è solo un facile riferimento giornalistico. L’Antimafia, venuta in Sicilia, nell’incontro con i magistrati di Palermo e Trapani ha raccolto elementi da farle ritenere che quest’alleanza resta pesante e potente. Per questo ha avviato le audizioni, convocando i vertici delle

Il “cameriere” ha le ore contate. Ecco perchè Renzi non vincerà mai le elezioni

Il “cameriere” ha le ore contate. Si accavallano i sondaggi che parlano di un eventuale partito di Matteo Renzi al doppio dei voti del Pd. Detta così la “notizia” sembrerebbe un annuncio di trionfi. Invece seguendo Porta a Porta di Bruno Vespa, saltano all’occhio numeri disastrosi. Il segretario dem da solo prenderebbe il 21%, ciò

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala, indagato nell’inchiesta su Appalti Expò

Il sindaco di Milano tra i nuovi nomi nel registro degli indagati Per la Piastra, la gara più rilevante, da 149 milioni. Giuseppe Sala è indagato nell’ambito dell’inchiesta portata avanti dalla Porocura di Milano sulla Piastra di Expo, ovvero la costosa infrastruttura realizzata a Rho Pero dalla ditta Mantovani. Di fatto Sala è finito sotto

Poletti rottama Gentiloni: “Alle urne prima del Referendum su Jobs Act”. Panico nel PD

Poletti. Il quadro è davvero sconsolante: un governo nato per cadere; che sulla sua strada ha mine letali come il referendum sul Jobs Act; e che per sopravvivere deve sperare nella benevolenza dell’opposizione. E, comunque, paradosso nel paradosso, a sentire i discorsi del Pd è stato studiato proprio per renderlo incapace di reagire alla forza

Post più vecchi››