I retroscena, che nessuno osa paventare, sul come potrebbe essere stato creato in laboratorio il Coronavirus

Dietro le quinte potrebbe esserci la “Spectre” della fondazione Bill & Melinda Gates, che ha un patrimonio di 50,7mld di dollari

di Roberto Casalena

In un articolo uscito su Nature circa sei anni fa, del 2014, in tempi assolutamente non sospetti, si annunciava la costruzione da parte della Cina e della Francia di un biolaboratorio su virus infettivi letali per l’uomo, guarda caso proprio a Wuan, epicentro da dove sarebbe partito il Coronavirus. Quindi sei anni fa aprono un laboratorio sui virus infettivi. Questo centro di ricerca, però, se si va ad analizzare, non è soltanto un sistema di analisi sotto il controllo del governo cinese, ma è un laboratorio di livello 4, ed al contempo anche un centro di ricerca dell’organizzazione Mondiale della Sanità. Ciò vuol dire che dentro Wuan operava attivamente l’ Oms, che rappresenta prevalentemente l’occidente, il che vuol dire che questo aveva un avamposto nella Cina dentro il laboratorio di Wuan e, quindi, con una certa facilità poteva infiltrare agenti, o personale, nel laboratorio. Oggettivamente se c’è dentro l’Oms ciò può farlo sicuramente, più facilmente rispetto a un laboratorio totalmente sotto il controllo del governo cinese. Nel 2015 è stato registrato negli Stati Uniti un brevetto per una forma di Coronavirus attenuato. Il Coronavirus non attenuato sarebbe molto più pericoloso rispetto all’attuale 2 o 3% di mortalità sugli infettati. Quindi nel 2015 è stato casualmente registrato questo brevetto che poteva essere disponibile a partire dal 2018. Tale brevetto che l’ha registrato una certa agenzia chiamata The Pirbright Institute, che è sotto controllo del governo britannico, non è un istituto privato, ma ha capitale maggioritario del governo britannico. Quindi tra i principali sponsor troviamo, di nuovo, l’Oms, la Commissione Europea, e attenzione, la fondazione Bill & Melinda Gates Foundation (che ha un patrimonio di
50,7mld $ usd ).

Siamo a Marzo del 2019, in tempi non sospetti, ed è bene rilevare che il primo caso di Coronavirus è partito il 2 di Novembre, quindi stiamo parlando di parecchi mesi prima del nefasto accadimento. Il Canada dal laboratorio National microbiology laboratory invia un pacchetto di virus letali proprio ai laboratori di Wuan e la confezione di virus letali è fu inviata attraverso un’operazione segreta che creò, per altro, un certo scandalo, perché poi la Cina si schierò contro, chiedendo lumi sul perché fosse stato inviato un involucro di virus letali, non capendo, per altro, perché dovesse essere effettuato attraverso un’operazione segreta che non informasse neanche i cinesi. Il 18 di Ottobre la Johns Hopkins center of healt security, in collaborazione con il World economic forum, e si noti di nuovo con Bill & Melinda Gates Foundation, riunirono 15 leader di affari di governo e sanità pubblica per simulare uno scenario di una pandemia proprio da Coronavirus che devastasse il pianeta facendo 60 milioni di morti, che partiva, in questo caso, dal Brasile, chiamato evento 201. Ultima coincidenza, il 15 Ottobre. Giungono proprio a Wuan 300 soldati americani inviati in occasione del Military World Games. Il tempo di incubazione del Coronavirus è stimato in 14 giorni. Gli americani erano a Wuan il 15 ottobre e il primo caso è scoppiato il 2 Novembre, guarda caso, proprio a Wuan. Infine, alcuni dati oggettivi sulla città, che è lo snodo ferroviario centrale della Cina, e che rappresenta il centro di intersezione di tutto il trasporto su rotaia cinese ed è fondamentale all’interno del progetto della nuova via della seta. E, stranamente, l’emergenza cade proprio nel capodanno lunare cinese, che è l’unico periodo di ferie che i cinesi hanno all’anno, e che in quel periodo ci sono tantissimi flussi migratori interni al Paese, uno scenario perfetto per diffondere una pandemia. E ora di fronte a tutti questi dati c’è l’ultimo che ci forniscono i media ufficiali, cioè che si ha un laboratorio aperto dal 2014 a Wuan sui virus infettivi, letali per l’uomo, unico permesso dalla Cina sul suo territorio. E, guarda caso, proprio a Wuan, un laboratorio della OMS finanziato dalla Bill & Melinda Gates Foundation, che sponsorizza un istituzione, sotto l’egida del governo britannico, la quale deposita un Coronavirus indebolito proprio 4 anni fa . La Bill & Melinda Gates Foundation, tre settimane prima dello scoppio dei contagi, effettuano una simulazione della pandemia globale, proprio da Coronavirus. Giungono i militari americani in occasione della festa militare in Cina, e due settimane dopo, giusto il tempo dell’ incubazione, scoppia il primo caso di Coronavirus e ovviamente la causa viene imputata al mercato del pesce od altro.

Comments

comments

Lascia un commento