Covid-19: il Prof. Bacco, in una audizione alla Camera accusa il governo di strage ed i Media di connivenza

Sostiene anche che lo spazio dato in tv e giornali alla Dott.ssa. Capua, che non è una virologa ma una veterinaria, serve solo a rafforzare la tesi del governo sulla pericolosità del virus, per renderci tutti dei pupazzetti schiavi.

di Roberto Casalena 

I media, con articoli e vari talk-show interpellano solo coloro che sono allineati con i dictat del governo sulla pericolosità del Covid-19, mentre nessuno ascolta coloro che spiegano la non pericolosità del virus, oltre che come si doveva e si dovrebbe curare. Il Prof. Bacco, in una audizione alla Camera, spara a zero sui protocolli varati dal governo a cui i medici dovevano attenersi, ed il cui risultato è stato una strage di Stato, e punta il dito anche contro i media ossequiosi e conniventi con l’esecutivo. Inoltre il Professore, attacca la Capua, che non è una virologa, ma una veterinaria e che invece viene spesso intervistata come se fosse una scienziata illuminata.

La conclusione è che il governo ha fatto e sta facendo solo terrorismo e ciò solo allo scopo di prolungare il suo finto mandato, anche con la compiacenza di Mattarella ed il fatto che nessun magistrato abbia aperto un fascicolo contro la strage di Stato la dice lunga sulle interferenze ad orologeria di certa magistratura. Palamara docet. Riportiamo il discorso del Prof. Bacco alla Camera che doveva occupare le prime pagine di giornali e tv, ed invece silenzio assoluto, il che la dice lunga anche sui rapporti di connivenza del giornalismo italiano a braccetto con Conte & Company. Infine diamo un’occhiata al Curriculum farlocco della Capua.

Ecco le parole del Prof. Bacco

<<Il virus Covid-19 non ha ucciso nessuno, nessuno, neanche una persona che non avesse delle problematiche legate al sistema immunitario oppure a patologie pregresse. Diceva giustamente il Professore Tarri, iniziando a togliere anche un altro degli alibi. Ok, la Cina ci ha dato dei dati falsi, però ci ha dato delle indicazioni precise, le indicazioni ce l’ha date e il Governo italiano e tutte le istituzioni, l’Istituto Superiore di Sanità, non le ha assolutamente ascoltate perché è importante dire il discorso delle autopsie, perché tutto nasce da lì, lo snodo e tutto lì, cioè noi abbiamo sbagliato il protocollo vi faccio un esempio banalissimo quando noi diciamo ,strage di Stato assassini, in alcuni casi anche dolosi, perché abbiamo ucciso le persone, voi immaginate che oggi prendiamo dei diabetici e sbagliamo completamente terapia da stamattina, noi iniziamo a dare lo zucchero a tutti i diabetici, stasera le terapie intensive saranno piene di persone è questo il problema, noi abbiamo eliminato completamente farmaci che oggi portano a guarigione immediata, l’eparina, gli antinfiammatori, l’idrossiclorochina addirittura demonizzata, da un giornale che aveva una reputazione ma anche lui l’ha persa, il Lancet, e abbiamo invece dato tutto il contrario, abbiamo dato questa ventilazione profonda, io non so se voi vi rendete conto cos’è la ventilazione profonda, noi abbiamo bruciato i polmoni, perché l’ossigeno che noi buttavamo nell’apparato respiratorio per la tromboembolia polmonare non poteva essere neanche utilizzato, cioè quell’ossigeno non era neanche utilizzato, non sappiamo neanche dove andava, ossigeno allo stato puro, il verbo giusto è sparare, abbiamo sparato sui polmoni, li abbiamo ossidati, li abbiamo bruciati, noi abbiamo ucciso le persone. In tutto questo, i medici, i colleghi, sono diventati degli strumenti di morte, il peggior film horror se voi poteste vedere le immagini delle autopsie sarebbe un film per bambini, abbiamo condannato le persone, non ce le scordiamo, perché non dobbiamo scordarcele negli RSA, abbiamo istituito la pena di morte in Italia, perché anche questo deriva dalle autopsie perché se noi avessimo fatto delle autopsie, non avremo mai messo dei soggetti positivi a contatto con il target ,cioè, soggetti anziani e malati li abbiamo condannati a morte, tutti condannati a morte, tutto nell’ottica del terrorismo e il lockdown, tutte bugie, adesso ho parlato con degli amici svedesi che ci ridono in faccia, ma quando mai poi dite che siccome non abbiamo chiuso abbiamo avuto più morti, solo frottole mondiali, frottole mondiali di una stampa venduta. Numeri completamente uguali, e il terrorismo continua adesso. All’inizio giocavano sul virus, la polmonite interstiziale, tutte balle ma adesso giocano invece sull’ errore asintomatici malati, la medicina dice che un malato ha dei sintomi, non esiste il malato, nuovi malati, ,ma se io non ho sintomi, che malato sono, allora voi siete tutti malati dei milioni di virus di cui siete infetti, dei milioni di batteri e quì vabbè il professor Tarro, luminare, bè del resto  io a volte guarda il professor Tarro, è un esempio, credetemi lui è stato il nostro professore, della mia generazione, un punto di vista assoluto, punto di riferimento assoluto trattato da dei principianti dai simil professionisti cioè io mi chiedo, vedete come si fa a non pensare che la stampa sia stata corrotta, abbiamo sentito sempre le stesse persone, abbiamo sentito i vari Burioni, la Capua, un’entità astratta che va via dall’Italia, pluri-indagata arriva in America diventa direttrice di uno degli istituti più importanti,avv.Polacco, se io e te andiamo noi in America  che ci danno, mal che vada un calcio in culo. Allora voglio dire va li e poi all’improvviso viene richiamata in tutte le trasmissioni a parlare, ma chi è questa dottoressa, c’è e cosa ha fatto mai nella sua vita questa signora, per permettersi, tra l’altro neanche un medico, di parlare di medicina a tutti gli italiani.La seconda Ondata, ma finiamola, ma finiamola, con ste barzellette, ma finiamola, ma davvero dobbiamo finirla, qualcosa di impossibile, voi dovete capire che noi siamo molto vicini anche se non è tecnicamente corretto, alla quello che è l’immunità di gregge, il Professor Tarro ci può tranquillamente insegnare e mi puoi insegnare, che tre quarti della popolazione è immune perché non c’è bisogno necessariamente di contrarre un virus si può entrare anche in contatto con delle particelle virali noi abbiamo uno schermo del 75% di un virus che già era ridicolo, il covid-19 non c’è più, cioè esiste un virus banalissimo chi ha il piacere di vederlo nei laboratori, un virus lento la metà dei ceppi sono già morti. Certo il virus c’è stato,mica abbiamo detto di no. Ha sicuramente fatto, ma qualsiasi malattia curata male, o non curata porta a delle problematiche. Il primo malato intubato in terapia intensiva di Napoli mi ha detto l’altro giorno, che un avvocato, di cui non faccio nome, mi dice io mi stavo curando a casa mia tranquillamente con il Bentelan e l’antibiotico e stavo bene. Ho parlato con una dottoressa che in buona fede perché aveva un protocollo. Obbligata, obbligata perché, i medici sono delle vittime, e ha detto assolutamente leva gli antinfiammatori e l’antibiotico e iniziamo a fare un altro tipo di terapia. Dopo 2 ore era intubato in terapia intensiva, quindi noi diciamo delle cose che potrebbero capitare in qualsiasi momento invece abbiamo questo terrorismo. Faccio l’esempio, noi abbiamo un governatore in Italia, della Campania, tal De Luca, che può fare tutte le battute che vuole, lui che parla di lanciafiamme,uno showman, che ha messo €1000 di sanzione per chi non indossa la mascherina. Sono stato due giorni fa in Campania, non c’è una sola persona che non abbia la mascherina, questo è terrorismo puro. Si possono mai mettere  €1000 di sanzione quando lo stipendio medio in italia è pressoché lo stesso? Il governo e le istituzioni possono accettare questo da uno che parla di lanciafiamme, che fa le battute su chi si è fermato a Bergamo a contare i morti, di chi abbraccia i nonni e poi dice che li accompagnava in ospedale? Ci ha fatto tutte le battute del mondo.>>

Chi è la Capua che Bacco non considera affatto

Il Prof. Bacco sostiene, in un suo tweet, di studiare il virus da 25 anni mentre la Capua dovrebbe ricordarsi delle sue vicende giudiziarie, che l’hanno spinta ad andarsene all’estero essendo pluri-indagata. Lo era, ma venne prosciolta nel luglio 2016 e solo successivamente rassegnò le dimissioni dalla Camera dei Deputati, dove sedeva nelle file di Scelta Civica, per trasferirsi negli Stati Uniti. Il Prof., inoltre, si chiede come mai una veterinaria possa essere diventata una conoscitrice del Covid-19 senza averne i requisiti.

Comments

comments

Lascia un commento