Bordata finale di Trump per affondare Biden

Il discorso del Presidente Usa, che non accenna a voler perdere la battaglia per la presidenza

Riportiamo per conoscenza, dato che i media tendono a nascondere la verità, una sintesi dell’ultimo discorso di Trump, contro la conquista illegale del potere per la Casa Bianca.

Vi aggiorniamo sulle enormi frodi delle elezioni del 3 Novembre scorso in America. “Il voto è un diritto ed un privilegio e come Presidente sono tenuto a preservarlo. I nostri avversari erano sicuri di vincere perché sapevano di aver realizzato una colossale frode elettorale.  Noi avremmo vinto facilmente se la macchina democratica non avesse interferito falsando i risultati con l’introduzione di schede fasulle oltre che con altri mezzi. Tutto quello che è accaduto è pazzesco! Noi non abbiamo potuto vigilare correttamente sulla svolgimento delle elezioni, non è stato neppure permesso di effettuare i controlli garantiti dalla nostra costituzione. Hanno fatto davvero di tutto per ottenere la carica per il loro candidato, aprendo le porte ad un inganno di dimensioni ciclopiche: hanno fatto votare i morti, inviato schede elettorale anche ai non aventi diritto, tanti americani si sono presentati al seggio e si sono sentiti dire che il loro voto risultava già espresso, hanno imposto, causa covid, il voto telematico attraverso Dominion che (per errore??) ha spostato migliaia e migliaia di voti da un candidato (Trump) all’altro (Biden), E poi i voti postali, che, come si è visto, all’ultimo momento, in alcuni stati hanno ribaltato il risultato che, nonostante tutto risultava ancora per il candidato repubblicano. Per dimostrare l’inganno sarebbe necessario controllare le firme rispetto a quelle delle elezioni precedenti ma non tutti gli stati acconsentono. Il Covid è stato loro davvero molto utile per introdurre il voto telematico e per ribaltare l’esito delle elezioni Presidenziali. Dobbiamo ripetere la competizione elettorale sperando che la Corte Suprema consenta nuove elezioni. Queste elezioni devono essere annullate. Non segnaliamo la falsificazioni di qualche migliaio di voti, che non avrebbero modificato nulla, ma di un numero di voti tale da capovolgere i destini degli Stati Uniti. Noi stiamo di nuovo restituendo il potere a voi, popolo americano – Hanno fatto di tutto contro di me, Muller ha investigato ma non ha trovato nulla, nessuna relazione tra le elezioni del 2016 ed interferenze Russe ed ora che le prove di un’elezione falsata ci sono la stampa non le divulga. Questa è una disgrazia nazionale ed in nessun paese civile è mai accaduto ciò che è accaduto negli Stati Uniti. Che si sappia che le regole restrittive introdotte negli Stati Uniti non sono legate al Covid ma sono un colpo alla democrazia! Volevano rubarci le elezioni del 2020 – Per ottenere ciò che volevano hanno violato molte leggi costituzionali. Ci sono ufficiali che hanno rilasciato dichiarazioni giurate su precise irregolarità. Sono state conteggiate schede arrivate in ritardo, schede senza certificazione, molti hanno votato senza qualificarsi, altri sono stati indotti ad esprimere una certa preferenza, molte schede erano precompilate.  Molti voti per il candidato repubblicano (Trump) sono stati considerati irregolari e sono stati annullati, in alcuni Stati sono state buttate e nascoste schede elettorali mentre le schede nulle (in genere il 6%) sono quasi inesistenti  – A me non importa di perdere questa elezione, l’unica cosa importante è far prevalere il voto popolare nel paese più importante del mondo, i nostri antenati sono morti per poter ottenere il suffragio universale”.

Comments

comments

l'ECONOMICO

L'Economico, il primo quotidiano Social Network, sviscera in anteprima notizie di sanità, economia, politica argomenti che i mass media oscurano. La testata è aggiornata, e presenta al suo interno un portale in grado di offrire servizi.

Lascia un commento