Mario Monti, l’ex Primo Ministro indagato dalla Procura del Lazio

Consiglio di Stato - insediamento PresidenteMario Monti, e due ex ministri dell’Economia sono sotto inchiesta. L’operazione derivati tra Morgan Stanley e il Tesoro chiusa tra il 2011 e il 2012 avrebbe provocato danni erariali per circa 4 miliardi di euro. La procura regionale del Lazio della Corte dei conti, dopo aver terminato la fase istruttoria, ha presentato alla banca Usa e ad alcuni ex dirigenti del Tesoro quello che in gergo si chiama l’invito a dedurre. Tra i nomi interessati dalla procedura ci sono Maria Cannata, attuale direttore del Debito, il suo predecessore Vincenzo La Via, Domenico Siniscalco, direttore generale del Tesoro poi passato proprio a Morgan Stanley e Vittorio Grilli, anche lui ex direttore generale del Tesoro. Siniscalco e Grilli sono poi diventati ministri dell’Economia. Tra il 2011 e il 2012 scoppiò la tempesta finanziaria, e la banca americana chiese all’Italia, allora governata da Mario Monti, di attivare la clausola. Il nostro Paese accettò sborsando una cifra pari a 3,1 miliardi di euro, soldi fuoriusciti dalle casse erariali già vessate dalla forte crisi economica. Secondo il pubblico ministero, tale clausola non era compatibile con gli obiettivi di gestione del debito pubblico del Tesoro ma, di contro, erano vere e proprie speculazioni con il solo scopo di coprire i rischi di cambio o di tasso. Secondo il pm, il ministero dell’Economia adottò condotte volte “unicamente e senza un valido motivo, a favorire le banche”. Due anni fa ho depositato una proposta di legge per chiedere l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta in relazione alle scelte economiche e istituzionali dell’Italia e dell’Unione Europea nel biennio 2010-2011, che spianarono la strada al Governo Monti, amico dei Banksters. Basti ricordare che i primi due atti politici di Monti furono la riforma delle pensioni, chiesta dalla Germania, e l’esborso verso Morgan Stanley come prova di affidabilità. Un apparato di poteri forti in mano all’”innocuo” professore Monti che ha consentito ai grandi colossi bancari di incrementarne le casse, a scapito dell’economia italiana stretta sempre più nella morsa di una atroce difficoltà fin

Mario Monti, l’ex Primo Ministro indagato dalla Procura del Lazio
5 (100%) 4 votes

(Visited 2.507 times, 1 visits today)

Comments

comments

l'ECONOMICO

L'Economico, il primo quotidiano Social Network, sviscera in anteprima notizie di sanità, economia, politica argomenti che i mass media oscurano. La testata è aggiornata, e presenta al suo interno un portale in grado di offrire servizi.

Lascia un commento