Ita parte in rosso: perdite per 170 milioni in tre mesi di vita

Altavilla ha espresso soddisfazione per il risultato in linea con il piano industriale. Mostra “una buona performance della società”, nonostante il calo dei ricavi e l’aumento dei costi del carburante

Ita debutta in rosso. In tre mesi di vita la compagnia erede di Alitalia ha registrato perdite per 170 milioni di euro. Lo hanno riferito i vertici della società, in Commissione Trasporti alla Camera, esprimendo soddisfazione per i risultati in linea con il piano industriale.

“Pur non avendo ancora avuto l’approvazione del cda sui consuntivi del 2021, l’ebit dell’anno 2021 si attesta in linea con quello previsto dal piano industriale nell’intorno di 170 mln negativo. Con metà dei ricavi e un maggior costo del carburante, l’attenzione sui costi dei servizi e delle forniture ci ha permesso di mantenere inalterato il risultato: credo che questo sia indice di una buona performance della società”, ha affermato il presidente esecutivo di Ita, Alfredo Altavilla.

Nella precedente audizione del 12 gennaio, Altavilla aveva comunicato una riduzione dei ricavi del 2021 pari al 50% rispetto alle attese del piano industriale, causata dalla pandemia, dalla riduzione di rotte per la Sardegna e dai ritardi nell’inizio della campagna promozionale.

Nonostante la cancellazione a dicembre e gennaio di 894 voli per preservare cassa e costi, Altavilla conferma un aumento della flotta per il 2022.

“La flotta iniziale è vero che è stata dimezzata. Già nel corso di quest’anno aumenterà del 50% arrivando a 78 aerei, per tornare ai 105 aerei entro il 2025. Mettere in operazione il 50% di aerei in più in un anno è un’operazione che non è mai stata fatta in Europa”, ha dichiarato.

Inoltre, la compagnia continuerà ad assumere senza tener conto della variante Omicron, “perché l’assunzione non è un interruttore on/off, ma le tempistiche di training necessitano un adeguato periodo di formazione”, afferma Altavilla, aggiungendo che nel mese di gennaio sono state fatte 62 nuove assunzioni, in linea con quelle programmate per il 2022.

l'ECONOMICO

L'Economico, il primo quotidiano Social Network, sviscera in anteprima notizie di sanità, economia, politica argomenti che i mass media oscurano. La testata è aggiornata, e presenta al suo interno un portale in grado di offrire servizi.

Lascia un commento