Al via la grande abbuffata fiscale di Stato. Partono i primi sequestri dei c/c bancari e postali

Fisco – Al via la grande abbuffata fiscale di Stato. Partono i primi sequestri dei c/c bancari e postali. Infatti, dal primo di Luglio il mostro Equitalia-Agenzie delle Entrate potrà mettere le mani direttamente nelle tasche dei cittadini, conti correnti e pensioni. Quando Renzi annunciò con squilli di trombe che Equitalia sarebbe stata chiusa , i più dissero che finalmente ne aveva fatta una giusta. Ma neanche per sogno. Il naso di Pinocchio è continuato a crescere a dismisura. E tra l’altro , dopo l’annuncio successivo che Equitalia si sarebbe fusa con l’Agenzia delle entrate, non fu affatto dato spazio ed approfondimenti necessari da parte dei media in generale. Ed invece l’argomento dovrebbe essere vivisezionato , dal momento che la nuova cannoniera fiscale è pronta a sparare le sue bordate, mentre dall’altra non si sa ancora che fine faranno i dirigenti Equitalia (767) , scelti in violazione dell’art97 della Costituzione.

Si erano promessi concorsi, ma di questi neanche l’ombra, e comunque già sussistono segnali che così come è stato concepito il mostro potrebbe anche crepare, prima ancora di iniziare la sua corsa vorace. Infatti, ci sono già ricorsi presentati al Tar del Lazio, mentre la nomina del nuovo direttore, Ernesto Maria Ruffini, da parte del  governo Gentiloni su imput di Matteo Renzi, non ha l’ok della Corte dei Conti, in quanto sussisterebbe una forzatura della legge Severino nella nomina. La Corte Costituzionale, già nel marzo del 2015 aveva decretato illegittimi  767 dirigenti dell’Erario per gli stessi motivi. Dunque, tutto viaggia nella nebbia, mentre dall’altra non ci sono controllori . Dunque, se non si provvederà, almeno fino a quando non ci saranno concorsi pubblici per l’immissione della dirigenza Equitalia nell’apparato pubblico, si rischiano ricorsi a catena, anche se questi, fino a sentenza non bloccheranno i sequestri effettuati nei conti correnti. Dal 1° Luglio, dunque, la macchina vorace del Fisco si metterà in moto , ed il nuovo erario non avrà più le barriere burocratiche precedenti. Si incassa e basta. Si bloccano i c/c senza passare per il giudice , e si hanno due mesi di tempo per opporsi , pagare o rateizzare. Capito a chi ci ha consegnato Renzi il benefattore, mentre si era comprato un aeroplanino nuovo di Stato e mentre spendeva i nostri soldi per i finti immigrati? E le case popolari da costruire per darle agli italiani poveri? E chi se ne frega. Ed infine se dovessero giungere come già in passato cartelle pazze, che succede? Intanto lo Stato si prende i soldi, poi, semmai si discute. Un bel modo davvero di procedere. E soprattutto, poi, chi controllerà gli sceriffi con la pistola del Fisco? Siamo nel Far West, dove però i cittadini non possono difendersi.

Al via la grande abbuffata fiscale di Stato. Partono i primi sequestri dei c/c bancari e postali
4.2 (84%) 10 votes

(Visited 13.361 times, 37 visits today)

Comments

comments

Lascia un commento